Bike Sharing a Follonica, un’opportunità da valutare

di

Chi ha vissuto o solo visitato una grande città, quasi certamente sa già di cosa stiamo per parlare. Il bike sharing è uno strumento di mobilità sostenibile che permette alle persone comuni, cittadini o turisti, di pedalare con biciclette messe a disposizione di tutti per spostarsi da una zona della città ad un’altra.

La bici condivisa, così viene tradotto il termine inglese in italiano, non è più una novità ed è ormai una realtà consolidata da più di dieci anni, soprattutto nelle grandi città europee. Negli ultimi tempi, la pratica della bici condivisa ha avuto grande diffusione in Italia e non solo nelle grandi città, ma anche in centri più ristretti. 200 comuni per un totale di 13.770 mezzi che rendono lo stato italiano un’eccellenza in questo settore.

Possiamo quindi essere pronti per vedere il bike sharing a Follonica?

Leggi anche: Benvenuta Estate! (Lo potremo finalmente dire?)

 

Una biciclettata collettiva sul lungomare di Follonica.

Come funziona il bike sharing

Il bike sharing, come detto sopra, consiste nell’utilizzo libero di biciclette non di proprietà per spostarsi agevolmente in città.

Le biciclette possono essere prelevate in apposite stazioni installate in punti strategici della città. Il mezzo può essere sbloccato dal gancio di sicurezza attraverso un badge o una tessera magnetica rilasciati con la sottoscrizione dell’abbonamento al servizio.

La pedalata è solitamente gratuita per la prima mezz’ora dal prelevo della bicicletta, un tempo utile allo spostamento, mentre un utilizzo superiore comporta un addebito extra sulla carta di credito rilasciata al momento dell’iscrizione. Il sistema di pagamento tuttavia varia di città in città, quindi può essere improntato anche su differenti modalità.

Arrivati a destinazione è sufficiente riagganciare la bicicletta alla stazione, che sia la stessa di partenza o una differente.

 

biciclette bike sharing a follonica 2019
Una stazione di Bike Sharing a Lendinara, in provincia di Rovigo.

 

Ha senso un bike sharing a Follonica?

 

Follonica ha visto crescere significativamente i tratti di pista ciclabile negli ultimi dieci anni. Un impegno a promuovere l’utilizzo della bicicletta che ha portato anche il riconoscimento della bandiera gialla 3 bike smile da parte della Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

Il prossimo passo nell’ambito della ciclistica potrebbe essere appunto l’introduzione di un bike sharing.

Da un punto di vista prettamente pratico, porterebbe un servizio significativo sia per i turisti, che potrebbero sottoscrivere un abbonamento giornaliero o settimanale al servizio e spostarsi in città comodamente senza l’utilizzo di un mezzo motorizzato, che per i cittadini.

Pensiamo ad esempio a chi non può avere una bicicletta di proprietà perché non ha un garage o una corte dove lasciarla, ma anche a chi deve spostarsi per lavoro durante l’estate dalla periferia al centro.

Il bike sharing a Follonica potrebbe dare un piccolo contributo alla soluzione del problema dei posti auto, riducendo in parte l’afflusso delle auto nelle zone critiche della città. Inoltre la bella stagione che dura molti mesi e i pochi giorni di pioggia, renderebbero il servizio utilizzabile durante tutto l’arco dell’anno.

 

Tirando le somme, il bike sharing è un sistema di condivisione moderno ma già rodato e funzionante, che a nostro avviso sposerebbe alla grande le caratteristiche e le necessità di Follonica.

Ultimamente se ne sta parlando anche all’interno del palazzo comunale e speriamo che nel giro di poco tempo il bike sharing diventi una realtà.

 

E voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe il bike sharing a Follonica? Lo utilizzereste? Fatecelo sapere con un commento sulla nostra pagina FACEBOOK o qua sotto nel blog.

#follonicalove

 

Fonti per l’articolo:

http://www.rentorshare.net/cosa-e-e-come-funziona-il-bike-sharing/
http://www.comune.lendinara.ro.it/component/content/article/61-eventi-vari/3813-servizio-di-bike-sharing-lendinara.html

 

Lascia un commento